Olimpiadi delle lingue e civiltà classiche: il Palmieri in finale

olimpiadi di cultura classicaDue alunni del Liceo “Palmieri”, Andrea Magnolo (III C) e Margherita Savina (III D) hanno superato con un brillante punteggio la fase regionale delle Olimpiadi di Lingue e Civiltà Classiche, competizione bandita dal Ministero dell’Istruzione in cui si confrontano annualmente gli alunni più brillanti nelle discipline classiche dei licei classi e scientifici nazionali e internazionali.

La gara, divisa in tre sezioni (Latino, Greco, Civiltà Classiche), prevedeva nella selezione barese l’assegnazione di soli 7 posti per l’intera Puglia. I nostri due classicisti parteciperanno alla finale nazionale che si svolgerà a Roma dal 12 al 15 Maggio 2015.

Il coniugare la cultura classica con altri saperi per farne una chiave insostituibile per la comprensione del mondo contemporaneo, è una delle caratteristiche distintive del nostro Istituto. Per questo le attività integrative di argomento classico e le competizioni interne ed esterne vengono proposte agli alunni, compresi quelli delle classi ginnasiali, in uno spirito “sportivo” di sano confronto, e registrano interesse e partecipazione notevoli.

Lo scorso 20 Febbraio, ad esempio, presso il Liceo “Palmieri” e, contestualmente, presso altri Licei del territorio nazionale, si è tenuto il Certamen Taciteum Minus, gara di traduzione latina per alunni delle V Ginnasiali e I e II Liceali, bandita dal Liceo Classico “Tacito” di Terni. I nostri ragazzi si sono cimentati su testi, inviati per via telematica, di Cesare (De bello Gallico, De bello Civili) e di Livio (Ab Urbe condita), con un commento storico-linguistico-stilistico.

Dei quarantotto partecipanti del “Palmieri”si sono classificati primi, ciascuno per il proprio anno di corso, Serena Politi (V G); Emanuela Picani (I C); Andrea Cofano (II B).

 

Intramontabile Giovane Holden

BRIE-okIntramontabile Giovane Holden

Quelli che mi lasciano proprio senza fiato sono i libri che quando li hai finiti di leggere e tutto quel che segue vorresti che l’autore fosse tuo amico per la pelle e poterlo chiamare al telefono tutte le volte che ti gira..

Venerdì 27 marzo, alle ore 18.30, un gruppo di studenti del Liceo, in compagnia della prof.ssa Cocciolo, discutono con Vittorio Gaeta, scrittore e magistrato, dell’intramontabile classico di J. D. Salinger, Il giovane Holden, un libro che ha segnato generazioni di lettori e di scrittori senza mai perdere la sua capacità di provocare e di commuovere.

Tutta la cittadinanza è invitata. L’ingresso è gratuito

 

DAE, Defibrillatore Automatico Esterno: il Palmieri uno dei presidi della rete. Il Sindaco Perrone lo riceve in dono da “Gesti di vita Onlus”

Defibrillatore-lecce-cerimoniaDonato questa mattina dall’associazione “Gesti di vita Onlus” al sindaco di Lecce Paolo Perrone un defibrillatore semi-automatico. La cerimonia si è svolta presso il liceo classico Palmieri, di fronte al quale, sul viale dell’Università, è stata collocata la palina con il simbolo internazionale “DAE” , acronimo di “defibrillatore  automatico esterno“.

All’iniziativa hanno preso parte insieme al Sindaco di Lecce, l’assessore alla Sanità del comune di Lecce, Andrea Guido, il comandante della Polizia municipale, Donato Zacheo, il dottor Luigi Fuggiano, componente della Commissione medica del Comune di Lecce che ha spiegato l’importanza del defibrillatore in presenza di problemi cardiaci ,  Gabriele Conte, titolare della Cliocom, l’azienda che ha sviluppato un’App per smartphone, grazie alla quale potranno essere facilmente individuati i punti dove saranno dislocati i defibrillatori in città.

“La possibilità di dotare la città di una rete di defibrillatori – ha detto il sindaco Perrone – significa mettere in condizioni non solo una scuola ma tutto un quartiere di utilizzare uno strumento salva-vita. Quindi siamo molto contenti – ha aggiunto – per il fatto che l’iniziativa nasce da un’alleanza fra la scuola, la Asl e il terzo settore. Ci auguriamo che altre imprese e associazioni, seguano l’esempio di ‘Gesti di vita Onlus”.

“È fondamentale avere un presidio sanitario di questa importanza collocato al centro della città – ha dichiarato la preside del Palmieri, prof.ssa Loredana Di Cuonzo, che ha fatto gli onori di casa – Ogni giorno nella nostra scuola ci sono mai meno di 1000 persone, alunni, genitori, docenti e visitatori. E’ ovvio che il DAE è collocato qui per una questione di sicurezza, ma ci rende felici essere un punto di riferimento per la cittadinanza. La palina indicherà a chi passa che qui c’è questo presidio, necessario e utile al servizio della città».