APERITIVO IN JAZZ

logo_jazz2014_ijd_enIn occasione dell’International Jazz Day, sabato 30 aprile, al Barroccio (viale dell’Università, nei pressi dell’Obelisco) la sessione di Jazz del Liceo Musicale Palmieri colora di musica il pomeriggio della città…

I Maestri Luigi Botrugno al piano, Serena Spedicato alla voce, Marco Girardo alle percussioni, Stefano Rielli al basso (e contrabbasso), insieme ai ragazzi e alle ragazze del Liceo, vi aspettano con la loro allegria.

Start: ore 18.30.

Non mancate!

Ottime performances dei musicisti del Palmieri

20160425123551Gli allievi del Palmieri si distinguono anche nelle competizioni musicali.

Al 6 Concorso Musicale Internazionale SYMPHONIA  di SCORRANO (LE) si  sono così classificati:

  • Merola Francesco pianoforte secondo con punti 90 su 100,
  • Manzo Celeste terzo posto con punti 87 su 100,
  • Perrone Claudio flauto  secondo posto 90 su 100.

Inoltre Pierpaolo Marzo, saxofonista, frequentante la IV H. ha ottenuto il Primo Premio con una votazione di 95/100 partecipando in qualità di solista al Concorso Internazionale Musicale “Mediterraneo” che  si è tenuto dal 22 al 25 aprile presso il Castello Svevo di Sannicandro di Bari.

Auguri ai nostri musicisti.

Eva Cantarella incontra i ragazzi e le ragazze e presenta il suo ultimo lavoro, Non sei più mio padre

Unknown26 aprile. Non sei più mio padre. Un nome che ha segnato significativamente gli studi classici (e non solo); un’ospite d’onore per il nostro Liceo: Eva Cantarella incontra i ragazzi e le ragazze e presenta il suo ultimo lavoro, Non sei più mio padre, edito da Feltrinelli.
Un’occasione importante per ripercorrere la storia di quel rapporto che, insieme alla dinamica degli affetti, porta inevitabilmente con sé tensioni, conflitti, e molto spesso violenza. Dai miti teogonici, attraverso la famiglia patriarcale, e le storie, spesso sanguinose, che la letteratura testimonia con straordinaria evidenza. Un teatro che, se a tutta prima parrebbe non implicare uno scontro generazionale, in realtà lo contiene, lo nutre, lo agita.
Eva Cantarella si propone come affascinante evocatrice di personaggi e di storie: da Crono, signore dei Titani, divoratore dei suoi stessi figli, a Teseo, il parricida che uccide il proprio figlio; da Telemaco l’obbediente a Ettore il saggio, sia come padre sia come figlio.
Modera la prof.ssa Marigrazia Sebaste.

Appuntamento alle ore 11.30, nell’Aula Magna del Liceo. L’incontro è aperto alla cittadinanza.

Risultati dell’ XI Certamen Plinianum

ClaudiaClaudia Rizzo, alunna della III F, ha vinto il 5° premio, consistente in una targa d’onore ed un premio di 200 Euro, nell’ XI Certamen Plinianum, che si è svolto dal 20 al 23 aprile a Castellammare di Stabia. La prova consisteva nella traduzione “contrastiva” di un brano della Naturalis Historia di Plinio il Vecchio, relativo alla produzione del vino e dell’olio; i concorrenti, dopo aver interpretato il testo latino, hanno elaborato una loro autonoma traduzione, giustificando le proprie scelte rispetto alle versioni d’autore fornite in lingua italiana, inglese e francese; hanno inoltre risposto a quesiti su aspetti filologici, contenutistici e stilistici del brano, al contesto storico-culturale dell’autore e all’importanza economica e culturale di vino e olio nella civiltà mediterranea, dall’antichità ad oggi. Gli elaborati sono stati valutati da una giuria costituita da docenti universitari. Nel corso della manifestazione, i ragazzi, provenienti da varie regioni d’Italia, hanno partecipato ad un ricco programma di escursioni e visite guidate sul territorio (Officina dei Papiri di Napoli, ville vesuviane, conferenze) e a momenti di intrattenimento insieme ai loro coetanei castellammaresi. Auguri a Claudia, che rappresenterà ancora il Liceo “Palmieri” alle Olimpiadi Nazionali di Lingue e Civiltà Classiche di Torino (10-13 Maggio 2016)..

 

XXX edizione del Premio Internazionale di Cultura

Logo_abbraccio_15024 aprile. XXX edizione del Premio Internazionale di CulturaCon la poesia Anima in guerra, Elisa Ingrosso, classe II C, ha ottenuto il prestigioso primo premio.

Ancora un successo, dunque, per la giovane studente del Liceo, già distintasi come vincitrice in competizioni di traduzione latina all’interno della scuola e a livello provinciale. Come nella più illustre tradizione umanistica, Elisa unisce all’attività di traduzione e commento dei testi classici la pratica della scrittura creativa. Nella poesia vincitrice sono percepibili le intime inquietudini adolescenziali, ma anche il disagio proveniente dal turbolento contesto storico.

Gym Festival: 1° posto per il terzo anno consecutivo per le ragazze del Palmieri

gymfestival - primo premio 2016Si sono classificate al primo posto le studentesse del Liceo Palmieri –  per il terzo anno consecutivo –  al Gymfestival,  Campionato Nazionale di Ginnastica per le scuole.

Chiara Rollo, Ilaria De Gaetanis, Sophia Tramacere, Beatrice Contaldo, Ludovica Grasso, Chiara Leopizzi, Martina Rotondo, Angela Erroi, sono riuscite nell’intento di arricchire il medagliere della scuola e quello personale, per le veterane del gruppo.

Le otto studentesse sono, dunque, Campionesse Nazionali di Step, la specialità per la quale hanno partecipato. In questa ricca edizione della manifestazione di Senigallia erano ben 37 le scuole provenienti da tutte le regioni d’Italia.

A loro il plauso di tutta Comunità Educante che così onorevolmente hanno rappresentato insieme all’altra squadra –  posizionatasi nei primi posti della classifica generale – composta da giovanissime di IV e V ginnasio:  Gaia Tundo, Francesca De Gaetanis, Elisabetta Caricato, Elisa Nicolaci, Alessndra Gaetani, Elena Letizia,  Maria Pia Martina, Lucrezia Grande.

Le squadre sono state preparate dalle prof.sse Patrizia Calignano e Ignazia Troncale, che da quattro anni lavorano con successo a questo progetto che valorizza la pienezza di tutte le dimensioni dello studio e della pratica nella formazione.

Quando il teatro racconta la storia…

saccomanno gramsci La riflessione sulla storia diventa racconto partecipato, nella voce di Fabrizio Saccomanno: il teatro entra in classe, così a quattro mani con la docente di storia, prof.ssa Anna Trevisi, la vita di Antonio Gramsci e il ventennio fascista affiorano dai manuali con forza ed energia, in un riferimento costante all’attualità. Il teatro non solo a teatro, dunque, ma parte integrante della didattica curriculare, in linea con gli orientamenti dettati dalla Buona scuola, ma soprattutto grazie alla preziosa disponibilità di risorse prestigiose offerte dal nostro territorio.